Google Shopping è uno dei canali di marketing più efficaci per i negozi online.

La concorrenza per i posti migliori nei risultati di ricerca è di conseguenza elevata. È qui che la collaborazione con un servizio di confronto prezzi (CSS per Comparison Shoppng Service) può rappresentare un vantaggio competitivo decisivo.

I portali di comparazione prezzi possono presentare offerte per inserire annunci commerciali per i rivenditori che rappresentano nelle pagine dei risultati di ricerca di Google. Google Shopping fa offerte per conto dei rivenditori che rappresenta, come qualsiasi altro portale di confronto prezzi.

I portali di comparazione prezzi utilizzano un account separato per ogni commerciante che rappresentano. Con il rispettivo account, possono caricare l’inventario per un rivenditore ed eseguire campagne di shopping per suo conto.

Tutte le campagne devono rispettare le stesse linee guida per le inserzioni Shopping e i requisiti dei dati dei prodotti. Ciò significa, ad esempio, che le inserzioni commerciali devono condurre gli utenti direttamente alla pagina di destinazione del rivenditore, dove è possibile acquistare il prodotto pubblicizzato.

Gli annunci Shopping sulle pagine dei risultati di ricerca generali di Google nei Paesi in cui è disponibile il programma per i portali di comparazione dei prezzi indicano anche da quale portale di comparazione dei prezzi è stata caricata l’offerta (vedi link „Dal portale di comparazione dei prezzi“ alla fine dell’annuncio). Quando gli utenti cliccano su questo link, vengono reindirizzati al sito web del portale di confronto prezzi.

Lavorare con un portale di confronto prezzi

I portali di confronto prezzi e i rivenditori possono collaborare in vari modi. Alcuni portali di comparazione prezzi possono anche offrire diversi modelli di servizio o personalizzare i servizi in base alle vostre esigenze specifiche.

Servizio completo CSS

In questo caso, il portale di comparazione prezzi creerà un Merchant Centre e un account Google Ads a vostro nome. Voi fornite al portale di comparazione prezzi i dati dei vostri prodotti e i dipendenti del portale ottimizzano il vostro feed, lo caricano su Google e gestiscono le vostre campagne. Alcuni portali di comparazione dei prezzi utilizzano anche i dati dei vostri prodotti per generare lead per voi da altri canali.

I portali di comparazione prezzi pagano Google per i clic sugli annunci pubblicitari inseriti per loro conto. Il prezzo che Google applica al portale dipende dal risultato dell’asta pubblicitaria. A sua volta, l’utente paga il portale di comparazione dei prezzi. Il modello di prezzo dipende dall’accordo stipulato con il portale di confronto prezzi. Alcuni portali, ad esempio, applicano un prezzo fisso per click, altri lo fanno in base alla categoria e altri ancora applicano una commissione se il click porta a una vendita.

Di norma, il portale di comparazione dei prezzi vi fornirà anche dei rapporti sulla performance delle inserzioni pubblicitarie che ha inserito e sui costi associati, che possono riguardare uno o più canali del portale. Con questo modello, normalmente non avrete accesso agli account Merchant Centre e Google Ads che il portale gestisce per vostro conto, ma potrete avere accesso agli strumenti forniti dal portale di comparazione prezzi.

Jetzt zu ccspartner.io wechseln und sparen

Servizio autonomo CSS

In questo caso, il portale di comparazione prezzi crea un Merchant Centre e un account Google Ads a vostro nome e vi dà accesso a questi account. Un’altra alternativa è quella di migrare l’account esistente da un portale di confronto prezzi a un altro (vedi sotto). Gestite voi stessi i vostri feed e le vostre campagne.

I portali di comparazione prezzi pagano Google per i clic sugli annunci pubblicitari inseriti per loro conto. Il prezzo che Google applica al portale dipende dal risultato dell’asta pubblicitaria. A sua volta, l’utente paga il portale di comparazione dei prezzi. Il modello di prezzo dipende dall’accordo stipulato con il portale. Con questo modello, il portale di solito addebita una percentuale fissa del CPC pagato nell’asta di Google. Tuttavia, esistono anche altri modelli di prezzo. Alcuni portali di comparazione prezzi offrono ai rivenditori la possibilità di pagare direttamente la fattura di Google Ads e di farsi addebitare separatamente i servizi del portale.

Di norma, avete accesso diretto ai rapporti nel Merchant Centre e in Google Ads. Il portale di comparazione dei prezzi può fornire ulteriori report sulle prestazioni delle campagne e sui costi associati. Alcuni portali offrono servizi di consulenza per aiutarvi a realizzare le vostre inserzioni commerciali.

Modello ibrido CSS

Questi modelli combinano componenti dei modelli di „servizio gestito“ e di „amministrazione autonoma“. Ad esempio, il portale di comparazione prezzi può gestire e ottimizzare il vostro feed di dati sui prodotti, ma voi gestite le campagne. O viceversa: voi stessi gestite il vostro feed, mentre il portale si occupa della gestione delle campagne.

Esistono varianti di questi modelli ibridi in cui il portale di comparazione prezzi crea un nuovo account Merchant Centre a vostro nome, che poi collegate a un account Google Ads esistente. In questo modo è possibile utilizzare l’account Google Ads esistente per gestire gli annunci e le iscrizioni gratuite inserite tramite il portale.

Con altre varianti, Google vi addebita direttamente le inserzioni pubblicitarie inserite da un portale di comparazione prezzi. Questo può avere più senso se gestite voi stessi le vostre campagne Shopping. In questi casi, di solito riceverete una fattura separata dal portale di confronto prezzi.

Oltre ai servizi sopra descritti, alcuni portali di comparazione dei prezzi possono offrire anche altri servizi.

Themen

Die neuesten Posts